Annata maledetta?

annata-maledetta

5^g: SAO PAULANER-REAL BOLOGNA 5-2 (p.t.2-1) (LUN 21/11 Nettuno ore 22)

Convocati: Manzi, Giorgio, Matteo, Mike, Michi, Andrea, MatteoC, Massi, Nic
Assenti: Anto, Giuseppe, Melo, Gino (impegni familiari)
Marcatori: SAO, Michi, SAO, Mike, SAO, SAO, SAO
..

Gufi e bookmakers puntano il dito sulla presunta annata storta del Real e sulle possibilità di trovare nei blues una candidata per la retrocessione. Gli ingredienti per pensar male ci sono tutti: la nostra età media che comincia ad essere il doppio dell’età media delle altre squadre, il rientro in campo di mister Nic, il costante rinvio del rientro di Anto, le dimensioni dei campi (piccolo quando lo vorremmo grande, grande quando lo vorremmo piccolo), il problema dei parcheggi, ecc…

Ma più che altro in una partita che era alla nostra portata perdiamo in un colpo solo, oltre al killer, Giuseppe, Melo e il buon Ginone. Per fortuna rispondono presenti l’esordiente Matteopunta (non sappiamo ancora come soprannominarlo) e Giorgio, da considerarsi ormai un veterano per come ha giocato all’esordio 3 settimane fa (o almeno così mi dicono). Indisponibile Luca, accetta il buon Manzi di vestire i guanti bucati messi a disposizione dalla Società. E farà la sua porca figura.

La supremazia dei giovanotti del Sao Paulaner si riassume con un primo tempo di lieve sofferenza per noi, durante il quale comunque teniamo: al loro vantaggio iniziale replica Michi con una rasoiata di prima intenzione da fuori area, poi loro fanno il 2-1 e noi stiamo lì fino alla fine, trovando pochi spiragli per offendere ma concedendo il giusto.

Nella ripresa continuiamo a combattere e, su una bella combinazione Michi-Matteopunta-Mike, il nostro terzino con licenza di uccidere la spara dentro col suo mancino (2-2). Siamo pienamente in partita e pensiamo anche di poterla ribaltare. Ma poco dopo si fa male Andrea (riacutizzarsi del vecchio fastidio alla gamba) e con la sua sostituzione perdiamo altra corsa e peso offensivo, mentre i birraioli se ne infischiano e continuano a spingere sull’acceleratore (e anche ad innervosirsi per l’andamento del match). Le occasioni per loro però iniziano a diventare tante (mentre noi ci limitiamo quasi solo a difendere) e quando Mike lì in mezzo alza bandiera bianca per un colpo subito, capiamo di aver perso uno dei nostri guerriglieri più furenti.

A circa 5 minuti dal termine la nostra resistenza crolla: passaggio filtrante sulla sinistra, tiro ravvicinato e Manzi stavolta nulla può (3-2). Il tempo per rimediare ci sarebbe, eccome, ma non abbiamo gamba per provarci. In sette contati a quel punto possiamo solo cercare di stare in partita il più a lungo possibile, ma in evidente affanno atletico non possiamo che incassarne altri 2, per un risultato finale che non si può nemmeno dire troppo largo, considerando quel che si è visto in campo soprattutto nella ripresa.

La terza sconfitta di fila è pesa da digerire, ma non deve disunirci. Recuperando qualche uomo sappiamo che potremo giocarcela con quasi tutte le squadre del girone, quindi gambe in spalla e testa a mercoledì prossimo: il match contro Supergame avrà il sapore di uno scontro salvezza all’ultimo sangue!

Nic

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...